Ricerca

01 Mar

In veste di nuovo Direttore dell'UOC di Ematologia dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, raccogliendo l'eredità che fu del Prof. Perona, poi del Prof. Pizzolo e infine del Prof. Ambrosetti, vorrei inviare il mio caloroso saluto a tutti i soci e sostenitori AIL della Sezione di Verona. Nei 28 anni fin qui trascorsi facendo questo difficile, faticoso, straordinario lavoro, ho avuto modo di conoscere molte figure professionali che sono state fondamentali sia per l'attività assistenziale diretta, che per il supporto al personale medico e infermieristico dell'Ematologia di Verona. Tra queste ultime, sicuramente le associazioni di volontariato e, in particolare, l'AIL Sezione di Verona. E' doveroso per me quindi ringraziare ognuno di voi per l'impegno, l'entusiasmo e il coraggio con cui vi affiancate a noi nella cura quotidiana dei pazienti ematologici; in particolare, vorrei ringraziare il Presidente, Dott. Daniel Lovato, per la disponibilità, la saggezza e la sensibilità dimostrata in ogni occasione.

Le numerose attività promosse in questi anni sono state basilari per l'Ematologia; in particolare:

  • il supporto all'assistenza in Reparto e domiciliare, attraverso il finanziamento di un medico per l'ambulatorio, di un supporto psicologico a disposizione dei pazienti ematologici e dei loro familiari, di un coordinatore medico, di altri tre medici e di tre infermieri per l'assistenza domiciliare;
  • il supporto al mantenimento delle case AIL per pazienti dimessi e i loro familiari da fuori provincia/regione/stato (totale 10 posti letto), sostenendo le spese di affitto per tre unità abitative, ma talora anche sostenendo gli stessi pazienti/famigliari nelle loro necessità e nelle pratiche amministrative e burocratiche;
  • il supporto alla ricerca clinica e di base, attraverso il cofinanziamento di una posizione di Ricercatore Universitario di tipo A, di tre assegni di ricerca per giovani medici specialisti ematologi e di due borse di studio; l'acquisto di strumentazioni/arredi e reagenti; il cofinanziamento dell'organizzazione di convegni/congressi e della partecipazione agli stessi di personale interno alla UOC di Ematologia di Verona; il cofinanziamento di attività proposte dal GIMEMA, il principale gruppo cooperatore ematologico
  • l'attività di sensibilizzazione della cittadinanza, attraverso la realizzazione di due giornalini nel corso dell'anno per la rendicontazione dei fondi raccolti e la condivisione dei progetti futuri, ma anche attraverso la pagina Facebook e il sito web o l'organizzazione di eventi di vario genere per raccogliere fondi e l'attività promozionale/informativa presso scuole, enti, aziende, Colgo anche l'occasione per informare tutti che è stato promosso assieme ad AIL Sezione di Verona un progetto di collaborazione con le altre Associazioni Onlus che ruotano attorno all'Ematologia di Verona e, in particolare, con Admor e LeViss, nelle persone dei rispettivi Presidenti (Sig. Gianni Cacciatori e Dott.ssa Graziella Bazzoni), ai quali va tutta la mia riconoscenza per la disponibilità manifestata. Grazie a questo nuovo spirito di cooperazione sarà possibile affrontare assieme i numerosi, quotidiani problemi relativi alle carenze di personale, ai servizi e alla rete organizzativa interna ed esterna delle prestazioni, suscitando una maggiore sensibilità verso i problemi ematologici clinici e di ricerca; l'auspicio è di presentarsi uniti di fronte agli interlocutori istituzionali ed alla cittadinanza, trovando così più facilmente soluzioni condivise che possano risultare facilmente comprensibili e credibili a coloro che danno fiducia alle nostre attività donando fondi. Lavoro tutti abituati a rimboccarci le maniche, quindi auguro a tutti buon lavoro.

          Prof. Mauro Krampera

27 Feb
AIL Verona - porta voce per la realizzazione “Sito Rete Ematologica Veneta” L'associazione da sempre accanto alle necessità dei pazienti affetti da neoplasie tumorali del sangue e dei reparti di Ematologia presenti sul territorio regionale, si è fatta carico del finanziamento di Euro 12.200 a dicembre 2017 per la realizzazione nel 2018 del Sito Rete Ematologica Veneta. Dal 2016 è stato istituito il CREV - Coordinamento Regionale della Rete Ematologica Veneta, al quale partecipano e forniscono il loro contributo, svariati professionisti ematologi del Veneto, con esperienza maturata nell'ambito dello studio e della cura delle malattie del sangue, dell'organizzazione e gestione delle attività assistenziali, formative e di ricerca e con rapporti istituzionali di rilievo con la Società Italiana di Ematologia (SIE). Per far si che tutte le informazioni fornite dalla Rete Ematologica risultino visibili agli utenti era necessaria la realizzazione di un “SITO dinamico in modalità responsive design con la manutenzione Mac-MEV”, a tal riguardo AIL Verona si è resa disponibile a finanziare il costo del progetto, grazie anche al sostegno della ditta Novartis.
 
Di seguito il link dedicato all'evento in oggetto: 

 

Copyright © 2018 AIL Verona. Tutti i diritti riservati. Developed by RoboProject.it